Secure Network inaugura il primo laboratorio accreditato dall’ACN a Milano

05/10/2023

Secure Network, società parte di BV TECH e leader in Italia e in Europa per l’offensive cybersecurity, ha inaugurato il suo Laboratorio Accreditato di Prova (LAP), uno degli otto selezionati dal Bando dell’Agenzia Nazionale per la Cybersicurezza (ACN) a livello nazionale e l’unico finora a Milano.

Una struttura dedicata ai test di software, device e macchinari connessi, attrezzata con un sistema di rilevamento intrusioni con sensori a porte e finestre, sensori volumetrici a doppia tecnologia e un sistema di notifica allarmi alla vigilanza con all’interno anche un laboratorio con pareti perimetrali rinforzate antisfondamento con lamiera metallica, porta blindata con accesso a doppio fattore di autenticazione. Insomma, un bunker a due passi dal centro del capoluogo lombardo, pronto a diventare uno dei principali hub per la cybersicurezza a supporto di aziende e Pubblica Amministrazione.

La cybersecurity, oggi, è una importante voce di spesa per i paesi: un trend che trova spiegazione nei numeri presentati da CLUSIT – l’Associazione Italiana per la Sicurezza Informatica – nel suo Rapporto. Lo scorso anno, in tutto il mondo, si sono verificati 2.489 attacchi gravi; di questi, 188 quelli registrati in Italia, in crescita del 169% rispetto al 2021, anche come conseguenza del conflitto in Ucraina. L’83% di quelli andati a segno nel nostro Paese hanno avuto conseguenze molto gravi o critiche alle organizzazioni che li hanno subiti. Conseguentemente a ciò, nel 2022 l’Italia ha speso poco meno di 2 miliardi di euro in prodotti e servizi di sicurezza informatica, il 18% in più rispetto all’anno precedente.

Il Cyber Resilience Act approvato dal Consiglio Europeo ha introdotto una regolamentazione unitaria e condivisa per progettare e sviluppare prodotti e software con requisiti di cybersecurity minimi obbligatori, per garantire la sicurezza dei device e macchinari connessi rispetto a queste crescenti minacce informatiche. È per attuare le nuove norme che sotto accreditamento di ACN nascono i LAP, concepiti per verificare e certificare il rispetto di questi requisiti obbligatori.

Nel cybersecurity hub milanese lavoreranno i security engineer che Secure Network ha selezionato e formato nei suoi quasi 20 anni di storia. Entro il 2024 saranno più di 40 gli specialisti in grado di operare a difesa del settore privato e del pubblico, pronti ad analizzare e certificare software e prodotti connessi. 40 security engineer, vere risorse d’eccellenza del nostro Paese, in grado di supportare sia le richieste della pubblica amministrazione che delle aziende con particolare focus al settore biomedicale, della manifattura punti di eccellenza del Made in Italy.

«Questo Laboratorio è il frutto di un investimento finanziario, ma soprattutto in competenze di eccellenza secondo idee e programmi precisi – dichiara Alvise Biffi, CEO di Secure Network – che puntano al rafforzamento delle capacità nazionali di controllo e al raggiungimento dell’autonomia tecnologica nazionale, come sottolineato dalla Strategia Nazionale di Cybersicurezza. Il nostro è un servizio alle aziende, ma soprattutto al Paese, grazie anche a un utilizzo mirato dei fondi PNRR».

 

Seguici sui Social

MILANO:
Piazza A. Diaz, 6
20123 Milano
Tel.: +39.02.8596171
Fax: +39.02.89093321

 

ROMA:

Via delle Coppelle, 35
00186 Roma
Tel.: +39.06.6893461
Fax: +39.06.6893718

BV TECH S.p.A. | codice fiscale e partita IVA 05009770966 – info@bvtech.com